Cronaca Mira

Bancarotta, deve scontare quattro anni: imprenditore in carcere

I carabinieri hanno arrestato un impresario padovano che spolpava le società e intascava i fondi

Svuotava i conti delle società e creava aziende fantasma per nascondere e intascare i fondi. I carabinieri della tenenza di Mira hanno arrestato C.G.P., imprenditore padovano colpito da un ordine di carcerazione. L'uomo deve scontare una pena di quattro anni e quattro mesi per appropriazione indebita aggravata, bancarotta fraudolenta e ricorso abusivo al credito.

I fatti per risalgono al 2012, quando l'imprenditore gestiva società finanziarie e di consulenza che operavano tra Bologna e MilanoL’uomo si appropriava di fondi aziendali e ricorreva al credito per colmare i buchi di bilancio così creati. Le società “fantasma” venivano aperte e chiuse in successione, in modo da nascondere i fondi che venivano però intascati da lui e dai complici.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bancarotta, deve scontare quattro anni: imprenditore in carcere

VeneziaToday è in caricamento