menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bancarotta, deve scontare quattro anni: imprenditore in carcere

I carabinieri hanno arrestato un impresario padovano che spolpava le società e intascava i fondi

Svuotava i conti delle società e creava aziende fantasma per nascondere e intascare i fondi. I carabinieri della tenenza di Mira hanno arrestato C.G.P., imprenditore padovano colpito da un ordine di carcerazione. L'uomo deve scontare una pena di quattro anni e quattro mesi per appropriazione indebita aggravata, bancarotta fraudolenta e ricorso abusivo al credito.

I fatti per risalgono al 2012, quando l'imprenditore gestiva società finanziarie e di consulenza che operavano tra Bologna e MilanoL’uomo si appropriava di fondi aziendali e ricorreva al credito per colmare i buchi di bilancio così creati. Le società “fantasma” venivano aperte e chiuse in successione, in modo da nascondere i fondi che venivano però intascati da lui e dai complici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'isola di Santa Maria delle Grazie può uscire dall'abbandono

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento