rotate-mobile
Cronaca Portogruaro

Ladri "elettronici" sorpresi nell'isola ecologica di Portogruaro, arrestati

Domenica i carabinieri hanno sorpreso due giovani incensurati di origini romene mentre se ne stavano per andare a bordo di un furgone carico di monitor, computer e telefonini da smaltire

Nel recente passato si erano già registrati alcuni furti nell'isola ecologica vicino al cimitero di Portogruaro. La domenica pomeriggio di ieri non ha costituito un'eccezione. I carabinieri, infatti, hanno arrestato un 31enne e un 32enne, entrambi incensurati di origine romena residenti a San Biagio di Callalta, mentre stavano tentando di dileguarsi a bordo di un furgone con targa bulgara dopo averlo caricato di materiale elettrico, tra cui televisori, computer e telefonini, destinati allo smaltimento. "Merce" molto appetibile nel mercato nero, che spesso finisce in paesi del terzo mondo dove vengono recuperate e riassemblate le "parti sane".


I due giovani, verso le 17, sono stati colti in flagrante anche grazie all'intensificazione dei controlli decisa dai militari dell'Arma, che hanno individuato anche il punto della recinzione (tagliata con delle cesoie) da cui i ladri erano entrati. Stamattina, per entrambi, la direttissima.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri "elettronici" sorpresi nell'isola ecologica di Portogruaro, arrestati

VeneziaToday è in caricamento