Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Rubano motori sequestrati dal deposito metropolitano: 3 giovani in manette

I ladri, tutti dell'est Europa e poco più che ventenni, sono stati individuati dai carabinieri nell'area commerciale di Marcon. In auto nascondevano un arsenale da scasso

Quell'auto che girava alle 3 di notte nell'area commerciale di Marcon, apparentemente senza un motivo specifico, ha sin da subito messo la pulce nell'orecchio ai carabinieri impegnati in un pattugliamento notturno. E il loro sospetto ha trovato conferma, dal momento che i tre passeggeri, S.O., ucraino di 24 anni, C.V., 24enne moldavo e G.E., 22enne ucraina, sono stati arrestati in flagranza per concorso in furto aggravato.

Tre motori rubati

I tre giovani, residenti tra Spinea e Mestre, nascondevano all'interno del portabagagli dell'auto tre motori marini da imbarcazione, e sotto ai sedili posteriori un vero e proprio arsenale da scasso: pinze, cacciaviti, tenaglie, chiavi inglesi, torce, walkie talkie, oltre a berretti di lana, utilizzati verosimilmente per travisare il volto. Gli accertamenti immediati hanno permesso ai militari di verificare come i motori appartenessero a un lotto di mezzi confiscati, collocati in un deposito a Marcon, e recentemente messi all'asta dalla città metropolitana.

Ladri in arresto

Nonostante le prime resistenze, posti di fronte all'evidenza i giovani hanno ammesso di aver rubato poco prima i motori. A quanto raccontato, avrebbero tranciato la recinzione con la tenaglia, poi avrebbero caricato la merce trafugata su dei carrelli che avevano al loro seguito nel veicolo. Condotti in caserma per ulteriori accertamenti, i tre ladri sono stati dichiarati in arresto, mentre la refurtiva è stata sottoposta a sequestro penale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano motori sequestrati dal deposito metropolitano: 3 giovani in manette

VeneziaToday è in caricamento