rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca Chioggia / loc. Sottomarina

"Io non ho niente da nascondere", ma era ricercato da mezza Europa

Ieri pomeriggio i poliziotti del commissariato di Chioggia hanno arrestato V.V., 27enne di origine ucraina, perché destinatario di un ordine di cattura spiccato nel suo Paese natale

Messo alle strette, ha tentato di cavarsela fornendo ai poliziotti un nome falso. Ma alla fine i controlli incrociati nei database lo hanno incastrato. V.V., 27enne di origine ucraina, è stato arrestato nel primo pomeriggio di ieri perché risultato destinatario di un mandato di arresto internazionale spiccato dalle autorità del suo paese d'origine. Ora il giovane abitava a Sottomarina, dove peraltro il mese scorso si era reso protagonista di un furto in concorso con un connazionale.


Gli agenti del commissariato di Chioggia, trovato il vero nome dell'uomo, hanno scoperto che quest'ultimo era stato condannato il 28 febbraio di un anno fa dal tribunale di Dnipropetrovsk (Ucraina) per danneggiamento e lesioni, reati per i quali il codice penale del Paese prevede una pena massima di quattro anni di reclusione. Il giovane, messo con le spalle al muro, ha confermato tutto “complimentandosi” con gli inquirenti. Ora il 27enne si trova nel carcere di Santa Maria Maggiore in attesa di estradizione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Io non ho niente da nascondere", ma era ricercato da mezza Europa

VeneziaToday è in caricamento