menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

«Caduta dalle scale», ma il compagno l'aveva gettata dalla finestra: arrestato

I carabinieri hanno ricostruito una drammatica storia di violenze arrestando il compagno di una donna

«Sono caduta dalle scale». Così una 34enne di Quarto d'Altino lo scorso inverno, all'arrivo dei carabinieri a casa sua, aveva giustificato le ferite. Un racconto che, fin da subito, non aveva convinto gli investigatori, che avevano deciso di approfondire. E, nei giorni e nelle settimane successivi, sono riusciti a scoprire di più. La 34enne non era caduta dalle scale: era stato il compagno, 42enne di nazionalità albanese, a gettarla di peso dalla finestra del primo piano durante una lite. 

E' stata la stessa vittima, che aveva riportato la frattura di due costole, il distacco del malleolo, un trauma cranico e contusioni multiple con una prognosi superiore a 40 giorni, a rivelare l'accaduto ai militari, aggiungendo anche che non era la prima volta che il compagno arrivava a essere violento. Dalle indagini è emerso anche un episodio di violenza sessuale. E non solo: il 42enne era stato scarcerato qualche mese prima per maltrattamenti nei confronti di un'altra donna. Nella sua ordinanza di custodia cautelare in carcere, il gip Andrea Battistuzzi parla espressamente di «manifestazioni di assoluta e brutale prevaricazione» da parte del 42enne, che la scorsa notte è stato arrestato.

Dopo l'episodio risalente allo scorso inverno, infatti, l'uomo non si era fatto più vivo con l'ormai ex. Dagli ultimi accertamenti è emerso anche che era destinatario di un arresto provvisorio ai fini dell'estradizione emesso dal tribunale di Kurbin, in Albania, per una condanna a sei mesi per percosse e lesioni inferte nel 2013 alla moglie davanti ai figli all’epoca minori. Il 42enne, rintracciato la scorsa notte a Marghera, è stato arrestato e accompagnato in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento