menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al volante con un chilo di hashish nascosto nel bagagliaio: "corriere" finisce in manette

L'uomo, di nazionalità marocchina, era da tempo tenuto sotto controllo dai carabinieri. Ad un posto di blocco, il controllo di rito e la "scoperta". Obbligo di firma per l'arrestato

Lo tenevano sotto tiro da tempo, e al primo controllo utile lo hanno incastrato. Qualche giorno fa i carabinieri della stazione di Vigonovo hanno arrestato un cittadino marocchino di 31 anni, dedito allo spaccio di stupefacenti nel Chioggiotto.

Il "corriere della droga" è stato fermato ad un posto di blocco, mentre si trovava al volante della sua automobile. Il suo fare nervoso è servito da pretesto aimilitari dell'Arma per effettuare un controllo al veicolo. Nella fattispecie, all'interno del bagagliaio, gli uomini in divisa hanno trovato un totale di un chilo di hashish, già divisa in dieci panetti da un etto ciascuno, nascosta all'interno di un comune borsone.

I carabinieri hanno quindi messo le manette ai polsi all'uomo, per detenzione di stupefacente ai fini di spaccio. L'autorità giudiziaria competente ha poi convalidata l'arresto, disponendo l'obbligo di firma alla stazione locale di Vigonovo per il 31enne, in attesa di regolare processo. Le indagini delle forze dell'ordine si stanno ora allargando a macchia d'olio, per risalire alla rete dei fornitori e degli acquirenti dell'arrestato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento