rotate-mobile
Cronaca Mira

Rapine in serie nel Vicentino, 17enne finisce in carcere minorile

Il ragazzo, associato ad un centro di recupero per minori, è stato arrestato dai militari della tenenza di Mira a seguito di ripetute infrazioni alla misura cautelare

Era stato collocato in comunità per una serie impressionante di rapine commesse a Thiene (Vicenza) tra settembre e ottobre di quest'anno, ma ora, per lui, si sono spalancate le porte del carcere minorile di Treviso. Il giovane delinquente, il 17enne S.M.A., nonostante la misura cautelare alternativa al carcere disposta dal giudice del tribunale per i minorenni di Venezia, pretendeva piena libertà di movimento, uscendo a piacimento dalla comunità di recupero cui era stato associato.

Le violazioni e l'arresto

Il 17enne, con ogni probabilità, ha sottovalutato la vigilanza delle forze dell'ordine così come le conseguenze derivanti dalla palese violazione degli ordini del magistrato. I militari dell'Arma della tenenza di Mira, dopo aver registrato le violazioni costanti del ragazzo, hanno informato il gip del tribunale minorile di piazzale Dalla Chiesa a Mestre, che ha emesso il provvedimento di aggravamento, disponendo la reclusione in carcere per il malvivente. Dopo la formalizzazione dell'arresto, il ragazzo è stato quindi condotto in carcere minorile a Treviso.

Rapine ed estorsioni: il dettaglio su VicenzaToday.it

Il giovane delinquente avrebbe fatto parte di una baby-gang responsabile di almeno 11 rapine a Thiene, nella zona di Parco del Donatore e nel piazzale del "Bosco". Il primo a denunciare il comportamento dei minorenni era stato uno studente che lo scorso 21 settembre avrebbe riferito ai militari di essere stato vittima di un'estorsione di 20 euro con la tecnica del telefonino in prestito. 

Condanna definitiva

Intervento simile negli esiti e nelle premesse anche a Favaro, dove le porte del carcere, questa volta quello di Venezia, si sono aperte per R.T., 49enne di etnia Sinti residente nel campo di via del Granoturco, colpito da condanna definitiva per una rapina commessa nel Bolognese nel 2010. Per lui sono quindi scattate le manette e la reclusione nel carcere di Santa Maria Maggiore.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapine in serie nel Vicentino, 17enne finisce in carcere minorile

VeneziaToday è in caricamento