menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pensionati chioggiotti coltivano "maria" nel giardino di casa, arrestati

R.B., 65enne con precedenti, quando ha visto i carabinieri ha capito che la "coltura" era finita: gli agenti hanno sequestrato quindici piante e 1,3 chili di droga. In manette anche la convivente

Un pensionato con un "hobby" molto particolare. Anche se probabilmente coltivare marijuana per R.B., 65enne di Brondolo di Chioggia dai precedenti specifici, non era un semplice passatempo. Alle prime luci del mattino di lunedì mattina, infatti, i carabinieri della compagnia clodiense hanno circondato l'abitazione in aperta campagna dell'uomo e hanno suonato il campanello.

 

Il padrone di casa, trovandosi di fronte ai militari dell'Arma in borghese, ha capito subito che non c'era più niente da fare e ha aperto il cancello d'ingresso. Dopodiché gli agenti si sono diretti subito verso la serra nel retro del giardino, trovando ciò che sospettavano: quindici ricogliose piante di marijuana ancora in fase di crescita.

La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di trovare, in diverse stanze, un totale di 1,3 chili dello stesso stupefacente in essicazione. Tutto la droga è stata sequestrata, assieme a una bilancia di precisione e tutto il "kit" per la coltura domestica della marijuana, comprese delle lampade fluorescenti e sementi pronte per essere piantate.

La convivente del 65enne, D.C., casalinga più giovane di un anno, anche lei con precedenti specifici, non è riuscita a dimostrare la sua estraneità ai fatti. Sono scattate quindi le manette per entrambi con l'accusa di concorso in produzione e possesso a fini di spaccio di stupefacenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento