menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pregiudicato e latitante, fermato in spiaggia a Jesolo: 50enne finisce in manette

L'uomo, un tunisno già noto alle forze dell'ordine, è stato individuato in sella ad una bici, mentre si dedicava allo spaccio di stupefacenti. Dovrà scontare 8 mesi di carcere

Un profilo criminale di tutto rispetto, dai reati contro il patrimonio a quelli di inosservanza dei provvedimenti dell’autorità. Era stato espulso dal suolo nazionale, ma non aveva mai rispettato la disposizione, si era reso responsabile di spaccio di stupefacenti, resistenza a pubblico ufficiale e tutta una lunga serie di violazioni penali che alla fine gli sono costate diversi anni di carcere, scontati solo in parte.

H.K., 50enne tunisino senza fissa dimora era ben conosciuto al commissariato di Pubblica Sicurezza di Jesolo, con gli agenti già da alcuni giorni sulle sue tracce lungo il litorale. E la latitanza dell'uomo, che doveva ancora espiare otto mesi di carcere, oltre a pagare una multa da 33mila euro, è finita lunedì pomeriggio attorno alle 15, dopo che in diverse circostanze era riuscito a farla franca, sfuggendo di un soffio alla cattura da parte delle forze dell'ordine, forse con l'aiuto di alcuni spalleggiatori che lo hanno aiutato nella propria clandestinità.

Stava transitando in sella ad una bicicletta sulla passeggiata dell'arenile antistante via Zara, quando è stato individuato da due agenti del locale commissariato. Il malvivente ha tentato come nelle precedenti occasioni la fuga, ma i poliziotti, con la classica manovra a tenaglia sono riusciti nell'intento di bloccarlo e condurlo al carcere di Santa Maria Maggiore di Venezia.

Anche in questa situazione, il 50enne ha dimostrato la sua propensione al crimine. A seguito di perquisizione, infatti, è stato trovato in possesso di un Iphone di contrabbando, nonché di 10 grammi di hashish suddivisa in dosi e già pronta per essere smerciata. L'uomo è stato quindi denunciato per i reati di ricettazione e possesso di stupefacenti ai fini di spaccio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento