rotate-mobile
Cronaca

Pedinato dagli agenti, nasconde cocaina e 5600 euro in contanti: 18enne in manette

Il pusher, albanese, è stato controllato dalle forze dell'ordine a causa del suo comportamento sospetto, in zona Rialto. Dopo la perquisizione personale è scattata quella domiciliare

È sceso dal vaporetto a Rialto, poi ha cominciato a camminare in modo sospetto tra le calli, senza seguire un percorso sensato e ritornando più volte sui propri passi. Un comportamento che ha subito messo la pulce all'orecchio agli agenti appiedati del commissariato di San Marco, in zona per un servizio volto alla prevenzione e contrasto dei reati di spaccio di stupefacenti.

Le perquisizioni

Gli uomini in divisa hanno dapprima deciso di pedinare il ragazzo, un cittadino albanese di 18 anni regolare in Italia, poi di fermarlo per eseguire un controllo di rito. Ancor prima di essere perquisito, il ragazzo ha ammesso di tener nascosto in un pacchetto di sigarette della sostanza stupefacente, forse sperando che la sincerità potesse evitargli controlli più serrati da parte dei poliziotti. Ovviamente invano: a seguito di perquisizione personale, il giovane è stato trovato in possesso di 15 involucri di stupefacente pronto per essere spacciato, nonché di 1700 euro in contanti, due cellulari e un mazzo di chiavi.

Denaro e cocaina

La circostanza ha imposto anche una successiva perlustrazione in casa del 18enne. In casa il ragazzo albanese nascondeva altri involucri, 3900 euro in contanti e un bilancino elettronico. In tutto gli agenti hanno quindi sequestrato 80 grammi di cocaina e banconote per 5600 euro, ritenute provento dell'attività di spaccio. Per il pusher si sono aperti, giocoforza, i cancelli del carcere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedinato dagli agenti, nasconde cocaina e 5600 euro in contanti: 18enne in manette

VeneziaToday è in caricamento