menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccia davanti agli agenti, pusher colto in flagrante: era stato arrestato pochi giorni fa

Operazione della polizia locale di Jesolo in collaborazione coi carabinieri. In manette una vecchia conoscenza: è stato sorpreso a vendere marijuana sul retro del Laguna Shopping

Era passata poco più di una settimana dall'ultimo arresto, ma lui si era già rimesso al "lavoro". È stato bloccato nuovamente nel tardo pomeriggio di mercoledì dalla polizia locale e dai carabinieri uno spacciatore bengalese ben noto alle forze dell'ordine: si trovava alle spalle del centro commerciale Laguna Shopping di Jesolo quando una pattuglia della Municipale in servizio di controllo ha notato del movimento intorno a lui. L'uomo stava parlando con alcuni ragazzi, che si sono allontanati rapidamente appena si sono accorti degli agenti.

Negli stessi istanti il pusher ha cercato di liberarsi di un sacchettino gettandolo a terra, ma il suo gesto è stato notato. All'interno c'erano alcuni grammi di marijuana e hashish. Da controlli successivi è emerso appunto che lo stesso personaggio era stato arrestato il 9 luglio per il medesimo reato dai poliziotti del commissariato locale e processato per direttissima. Grazie alla collaborazione con l'Arma dei carabinieri della locale stazione, lo spacciatore è stato arrestato nuovamente e, dopo la stesura degli atti di rito, portato nelle celle di sicurezza della compagnia di San Donà. Giovedì mattina la direttissima: l'uomo ha patteggiato la pena di 8 mesi di reclusione (sospesa) oltre a mille euro di multa e l'obbligo di dimora nella propria abitazione a Napoli.

Altra operazione, sempre in collaborazione tra polizia locale e carabinieri, è andata in scena poche ore prima con il servizio di controllo di un autobus di linea a Jesolo paese. Identificati una decina di nordafricani, quattro dei quali erano sprovvisti di documenti. Una ispezione più approfondita ha permesso di trovare nascosti sotto i sedili alcuni involucri contenenti una quarantina di grammi tra hashish e marijuana. I quattro sono stati condotti negli uffici per le pratiche di identificazione finalizzate all'espulsione dal territorio nazionale, mentre la droga è stata sequestrata. La polizia locale ha partecipato all'operazione con quattro equipaggi mentre l'Arma dei carabinieri con personale delle stazioni di San Donà di Piave, Jesolo ed Eraclea.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lo show "4 Hotel" dello chef Bruno Barbieri parte da Venezia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento