Pusher scoperto con cinque chili di marijuana e arrestato

Gestiva il giro di spaccio da un appartamento di Marghera: lo hanno bloccato i carabinieri con il supporto dei cinofili della polizia locale

È il quarto spacciatore arrestato nel giro di due settimane dai carabinieri del Norm di Mestre: un afgano 32enne, clandestino in Italia, gestiva il traffico da un appartamento a Marghera ed è stato catturato ieri, 15 maggio, con la collaborazione dalle unità cinofile della polizia locale. Le pattuglie sono intervenute in seguito ad una segnalazione arrivata dalla zona di via Beccaria, dove i residenti avevano notato frequenti andirivieni sospetti. Già dalla mattina i carabinieri hanno individuato la base del sospetto pusher e, verso sera, lo hanno bloccato e sono entrati nell'alloggio, trovando (anche grazie al prezioso aiuto dei cani Lapo e Coco) 5 chili di marijuana in tutto.

Al momento del fermo l'uomo aveva con sé 15 involucri da un etto di marijuana ciascuno dentro una borsa a tracolla, mentre in casa c’era il resto della sostanza confezionata in un grosso sacco conservato nell’armadio della camera e altri due pacchetti da etto in un cassetto. Inoltre c'era tutto il materiale per il confezionamento: bilancini, ritagli in cellophane e coltello, oltre a telefoni con i contatti dei clienti. Lo spacciatore è stato portato in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento