menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La marijuana sequestrata

La marijuana sequestrata

Trovato con oltre mezzo chilo di marijuana negli zaini: giovane in manette

I carabinieri del Norm di San Donà hanno arrestato un 22enne nigeriano domiciliato a Musile

Lo hanno adocchiato mentre si trovava in prossimità del sottopasso della Mussetta, in sella ad una bici e con uno zaino in spalla. L'atteggiamento sospetto del ragazzo, un nigeriano di 22 anni, ha insospettito i carabinieri del Norm di San Donà, che hanno deciso di seguirlo fino a Musile di Piave, dove è domiciliato. I dubbi dei militari si sono rivelati concreti quando l'hanno trovato in possesso di oltre mezzo chilo di marijuana. Per il giovane pusher sono scattate le manette e la reclusione nel carcere di Santa Maria Maggiore a Venezia.

Perquisizione e arresto

Quando l'hanno fermato per il controllo di rito, i carabinieri hanno trovato all'interno dello zainetto numerose confezioni di cellophane, contenenti all'interno un totale di 350 grammi di marijuana. Vista la grande quantità di stupefacente, i carabinieri hanno deciso di approfondire la questione, perquisendo il suo appartamento, con il supporto dell'unità cinofila da Torreglia (Padova). All'intero dell'abitazione di via Martiri, gli uomini in divisa hanno identificato altri connazionali del ragazzo e rinvenuto all'intero di un altro zainetto circa 300 grammi di "maria". A quel punto il 22enne, che da pochi mesi si era visto rifiutare lo status di protezione internazionale, è stato arrestato e condotto nella casa circondariale lagunare, a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento