menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una centrale di spaccio in casa, pusher incastrato grazie ai vicini

Arresto martedì a Ca'Savio, un 38enne è stato trovato in possesso di vari tipi di stupefacente. In garage aveva anche sei biciclette probabilmente rubate

I residenti aveano segnalato più volte i loro sospetti riguardo quell'abitazione, ora la sua carriera criminale ha subito una battuta d'arresto. I carabinieri della stazione di Cavallino Treporti, coordinati dal comandante Cosimo Sorice, hanno fermato nel tardo pomeriggio di martedì tale J.E.A., 38 enne, residente in un paese del bergamasco ma domiciliato da tempo nella frazione di Cà Savio. L’uomo era tenuto d’occhio dai militari del luogo, che lo ritenevano implicato nella gestione di una discreta attività di spaccio di droga in considerazione delle numerose segnalazioni pervenute da parte degli abitanti del quartiere.

I servizi di osservazione hanno confermato i sospetti e così, verso le 19, è stato deciso l’intervento. La perquisizione eseguita nell’abitazione ha tolto immediatamente ogni dubbio: in casa sono stati trovati 670 grammi di hashish ancora ripartito in pani da 100 grammi, nonché 50 grammi di cocaina già confezionata in involucri da un grammo pronti per essere ceduti agli acquirenti. Inoltre, 2 bilancini di precisione, materiale per il confezionamento delle dosi e 210 euro in contanti.

E le sorprese non erano terminate, dato che estendendo la perquisizione anche al garage dell’abitazione sono state trovate 6 biciclette, probabilmente rubate. È stato tutto sequestrato, dopodiché lo spacciatore è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacente e ricettazione. Dopo avere trascorso la notte nella camera di sicurezza a San Donà di Piave, lo straniero ha presenziato all’udienza di convalida: il giudice, oltre a convalidare il provvedimento restrittivo, ha disposto per l'indagato gli arresti domiciliari in attesa del successivo dibattito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento