Preso un 39enne spacciatore di cocaina, era del gruppo "El Dorado"

Cioè la banda smantellata un mese fa che riforniva i clienti di Jesolo d'estate e la piazza mestrina in inverno. M.A. è stato catturato nella notte, ha precedenti anche per rapina

È stato catturato M.A., tunisino di 39 anni accusato di spaccio di cocaina e anche di altri reati. Poche settimane fa i carabinieri avevano arrestato diversi suoi "colleghi" nel corso dell'operazione El Dorado, con cui era stata smantellata una banda (dieci tunisini e un italiano) specializzata e attiva da anni: molti nei mesi invernali "lavoravano" a Mestre, soprattutto in via Piave e poi, con l'arrivo della bella stagione, si prendevano Jesolo. L'arrestato di stanotte, secondo i gli investigatori, fa parte dello stesso gruppo; inoltre, aveva a carico un ordine di esecuzione per  1 anno e 7 mesi di reclusione per precedenti relativi a rapina e lesioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Spaccio a Jesolo

La cattura è avvenuta verso le 3, durante un pattugliamento dell'arenile in corrispondenza del 1° accesso al mare: lì i carabinieri della stazione di Jesolo hanno individuato il ricercato e, dopo un breve inseguimento, lo hanno bloccato. Stamattina il 39enne è stato portato in carcere. Clandestino e pusher, con precedenti per rapina, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale: questo è il curriculum di M.A., noto agli inquirenti e da tempo domiciliato a Jesolo anche se di fatto senza una fissa dimora. In passato era già stato arrestato sia dai carabinieri che dagli agenti del commissariato. Secondo i carabinieri era «punto di riferimento per lo smercio al dettaglio della cocaina sia per i giovani del luogo che per i turisti occasionali, tant’è che è stato rintracciato proprio nei pressi dell’arenile dove era solito mettere in atto la sua remunerativa attività».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuove restrizioni “leggere” in Veneto: ordinanza all’orizzonte

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Carri armati e scenari di guerra: l'esercito si addestra tra Jesolo e Venezia

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Coronavirus, il bollettino di stasera per Veneto e provincia di Venezia

  • Tamponamento e incendio in autostrada A4: tratto chiuso e code

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento