menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mirano, i clienti pedinati portano dritto a casa del pusher. "Coca" in abitazione, un arresto

Operazione dei carabinieri conclusasi martedì sera. In manette un pregiudicato di 30 anni, riforniva di droga sia consumatori finali che altri spacciatori attivi a Mestre

La notizia della presenza di uno spacciatore di zona era giunta in orecchio ai carabinieri. Così, al termine delle indagini, sono scattate le manette per spaccio nei confronti di E.H., 30enne di origini albanesi e residente a Mirano. L’operazione è stata sviluppata dai militari della stazione locale, concentrati in un giro di supefacenti in via Canova che, secondo quanto appreso, riforniva sia consumatori finali che altri spacciatori operanti in zona Mestre.

Il blitz decisivo è avvenuto martedì sera: gli uomini in divisa hanno individuato e pedinato alcuni personaggi legati al mondo degli stupefacenti, seguendoli fino all'abitazione del sospetto. A quel punto è scattato il controllo, i carabinieri hanno fatto ingresso nell'appartamento e l'uomo, nel tentativo disperato di disfarsi delle prove dei suoi crimini, ha lanciato un involucro dalla finestra nel giardino sottostante. Il pacchetto, recuperato, è risultato contenere sostanza da taglio.

Il resto era in casa, suddiviso in involucri e nascosto all'interno dei mobili: in tutto 6 grammi di cocaina e quasi un etto di sostanza da taglio, oltre a bilancini di precisione, materiale per il confezionamento delle dosi e 460 euro in contanti. Il 30enne è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, con successiva messa a disposizione per la direttissima. direttissima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Attualità

Rischia di saltare la prima della scuola media Calvi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento