menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sorpreso in una baracca a Marghera con un sasso di eroina: in manette

L'uomo, un 32enne marocchino, era già stato arrestato nel 2018, quando fu trovato in possesso di un etto di eroina. Dopo l'arresto, è stato rimesso in libertà in attesa di processo

Lo hanno sorpreso in una baracca nella zona industriale di Marghera mentre confezionava dosi di eroina destinate allo spaccio. La polizia locale di Venezia giovedì pomeriggio ha arrestato un 32enne marocchino al termine di una lunga attività di pedinamento in borghese.

Eroina in sasso

L'uomo è stato visto entrare e uscire più volte da un capanno improvvisato, in una zona molto appartata. A seguito dell’irruzione all’interno della baracca, gli agenti hanno recuperato un bilancino elettronico, materiale da confezionamento, un accendino per le termo saldature delle dosi, un lungo coltello a serramanico, un revolver "replica" privo di tappo rosso,  e una quantità di eroina in sasso del peso di 23 grammi (circa 60 dosi al dettaglio). È stata inoltre sequestrata una somma di denaro, in banconote di piccolo taglio, per un totale di 550 euro.

In arresto e rilasciato

Il 32enne era già stato arrestato dalla polizia locale nel 2018, sempre a Marghera, in quell’occasione fu trovato in possesso di un etto di eroina. Questa mattina l’uomo è comparso davanti al giudice che ne ha convalidato l’arresto e poi l'ha rimesso in libertà, con divieto di dimora a Venezia, in attesa del processo che si terrà a settembre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Attualità

Marea di borse in plastica invade la scala Contarini del Bovolo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Domenica di sole: assalto a Venezia, specie alle isole

  • Cronaca

    Trovato il corpo carbonizzato di una persona a Chioggia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento