Appartamento dello spaccio "vista piazza": 30enne in manette a Marghera

I militari dell'Arma hanno arrestato un 30enne dopo una serie di appostamenti ad hoc. Erano stati i residenti a segnalare strani andirivieni da un appartamento

I continui andirivieni da quell'abitazione, soprattutto di giovani, avevano insospettito i residenti, che hanno segnalato la cosa ai carabinieri. Così, dopo una serie di appostamenti serali in piazza Mercato, a Marghera, e monitorando i flussi verso una via laterale, i militari hanno individuato sia lo spacciatore, D.M., 30enne del posto, sia i suoi clienti. L'operazione si è conclusa ieri sera con l'arresto del pusher.

Il blitz nell'appartamento

I militari dapprima hanno fermato un cliente, appena uscito dall'abitazione sospetta affacciata sulla piazza, trovandolo in possesso della dose appena acquistata. Poi è scattato il blitz nell'appartamento, dove sono stati trovati in bella vista sul tavolo circa 30 grammi di marijuana pronti per essere venduti. L'acquirente è stato segnalato alla prefettura, il 30enne, invece, è stato arrestato per possesso di stupefacenti ai fini di spaccio, a disposizione dell'autorità giudiziaria per la direttissima.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giovane di Mirano in carcere

Allo stesso tempo, i carabinieri della stazione di Mirano hanno portato in carcere G.M., 24enne del posto, per una serie di episodi di spaccio che l'hanno visto protagonista nonostante fosse già ai domiciliari. Il giovane aveva deciso infatti di godere di piena libertà di movimento, sottovalutando la vigilanza delle forze dell'ordine che invece hanno documentato le ripetute violazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dati aggiornati sul contagio in Veneto e in provincia

  • Aggiornamenti serali su contagi e ricoveri in provincia di Venezia e in Veneto

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti del 24 marzo sera

  • Quasi 6000 positivi al coronavirus in Veneto, altri morti in provincia

  • Quasi 900 positivi in provincia, altri 2 morti all'ospedale di Dolo

  • Mutui per prima casa sospesi dai decreti Conte ma alcune banche trattengono la rata

Torna su
VeneziaToday è in caricamento