menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il lupo non perde il vizio, ricercato per spaccio trovato con la coca in auto

Sabato i carabinieri di Jesolo hanno fermato una Renault Clio con a bordo L.J., 36enne raggiunto da ordine di carcerazione nel 2010 per droga. Nella Clio aveva 15 grammi di polvere bianca

I Carabinieri della stazione di Jesolo, durante l’esecuzione di un posto di controllo, hanno arrestato L.J., cittadino di nazionalità marocchina 36enne, residente a Pozzo d’Adda, nel Milanese, colpito da una misura restrittiva cautelare in carcere.. Erano circa le 18.30 di sabato quando una pattuglia dei militari della stazione di Jesolo ha deciso di eseguire un posto di controllo lungo via Roma Sinistra.

 

Gli agenti hanno visto avvicinarsi una Renault Clio con a bordo due nordafricani e hanno deciso di procedere al loro controllo. Entrambi gli stranieri hanno manifestato, da subito, un eccessivo nervosismo, così i due operatori hanno deciso di eseguire un controllo approfondito. Da un controllo alla banca dati delle forze di polizia, è risultato che L.J:, dal 2010 era stato raggiunto da un provvedimento restrittivo per importazione e detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. 

 

Un "vizio" che evidentemente il 36enne non aveva perso. Anzi. I carabinieri, perquisendo la Clio, hanno sequestrato un sacchetto con 15 grammi di cocaina e poco più di 4mila euro. L.J. è stato quindi accompagnato al carcere di Santa Maria Maggiore per scontare la pena per cui era ricercato, mentre assieme all'altro occupante dell'auto, A.K., 32enne connazionale di Motta di Livenza, nel Trevigiano, è stato denunciato per possesso di cocaina ai fini di spaccio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento