menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fermata con due "sassi" di eroina nel borsello, ciclista pusher in manette

La donna, una 41enne di Mestre, gestiva una fiorente attività di spaccio in zona stazione. Al controllo dei carabinieri aveva con sé circa duecento grammi di stupefacente

Era tenuta sotto stretto controllo dai militari dell'Arma, che sospettavano potesse gestire una fiorente attività di spaccio nel centro di Mestre. Dopo un servizio di appostamento e osservazione ad hoc, i carabinieri ne hanno avuto conferma: la donna, D.B., 41enne mestrina, venerdì pomeriggio è stata trovata infatti in possesso dai carabinieri del Norm di due sassi di eroina, per un peso complessivo di due etti.

Due sassi di eroina

Gli uomini in divisa hanno monitorato gli spostamenti della spacciatrice, che si muoveva in sella ad una bici, nell'area della stazione, tra via Dante e via Rizzardi. Il controllo è scattato poco prima che la donna imboccasse il sottopassaggio ferroviario, che l'avrebbe portata in zona "Piave". Il nervosismo della 41enne alla perquisizione è stato il primo indizio, il ritrovamento di due sassi avvolti nel nylon all'interno del suo borsello, invece, la conferma dell'attività illecita. Sono state le prime analisi con precursore a confermare che la sostanza fosse eroina. Per la donna, che riforniva i tossidodipendenti tra il quartiere Piave e Marghera, sono scattate le manette.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento