menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nell'armadio aveva mezzo chilo di cocaina purissima, spacciatore 36enne arrestato

La squadra mobile di Venezia ha incastrato un cittadino albanese che nascondeva il proprio laboratorio in un capannone di Eraclea vicino all'abitazione del fratello. Droga sequestrata

I sospetti alla fine sono stati suffragati dai fatti. E il sequestro si è rivelato anche molto ingente. La squadra mobile di Venezia giovedì sera ha arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti G.M., un 36enne di nazionalità albanese residente in Italia e con diversi precedenti. Le manette sono scattate nel territorio di Eraclea, dove il sospettato è stato fermato a bordo della sua automobile. A chiedergli i documenti gli agenti della sezione Antidroga della squadra mobile, che hanno avuto la consapevolezza di aver fatto centro nel momento in cui il 36enne non ha mostrato evidenti segni di nervosismo.

La sua auto era pulita, ma i poliziotti, in base alle indagini, sapevevano che quello potesse essere un personaggio importante per lo spaccio nel Veneto orientale. Per questo motivo i controlli sono proseguiti anche nell'appartamento e nelle pertinenze di cui il cittadino albanese aveva le chiavi. Si tratta dell'abitazione del fratello di G.M., situata in via Marco Polo a Eraclea. E' stato lì che la squadra mobile ha fatto centro: in un capannone era ben visibile diverso materiale per confezionare droga sottovuoto, oltre che bilancini di precisione.

Durante le ricerche, gli agenti si sono imbattuti in una sorta di comodino in acciaio: si apriva con chiavi in possesso dell'arrestato, segno che era di suo utilizzo. All'interno sono state trovate e sequestrate due confezioni e 30 ovuli contenenti complessivamente 545 grammi di cocaina purissima e un’altra confezione sottovuoto contenete 517 grammi di marijuana. Inevitabile l'arresto per il 36enne, portato al carcere di Santa Maria Maggiore. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento