menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vede i carabinieri e tenta di fuggire In tasca aveva eroina da vendere

Un 30enne tunisino, ma in Italia da anni, è stato arrestato venerdì sera a Spinea dopo un controllo per strada. E' stato condannato a otto mesi

Non era una passeggiata di salute quella di un 30enne di origini tunisine venerdì sera a Spinea. Non è chiaro se andasse in cerca di clienti o quest'ultimi li avesse già trovati e si stesse accingendo a raggiungerli per vendere la droga. Fatto sta che il suo tragitto è stato bloccato all'improvviso dai carabinieri, che sapevano quali giri loschi avesse avuto alle sue spalle. Evidentemente, però, dagli stupefacenti M.R., dimorante nel Veneziano da anni, non si era mai allontanato.

Alla vista dei militari dell'Arma, infatti, il pusher ha tentato una breve quanto inutile fuga. Subito bloccato dalle forze dell'ordine. Una volta portato in caserma, poi, lo spacciatore è stato sottoposto a perquisizione. Nei suoi vestiti sono state trovate tre dosi per complessivi quattro grammi di eroina già divisa in dosi. Pronte per essere quindi vendute. Inevitabili per lui le manette e il trattenimento nella camera di sicureza della caserma in attesa del giudizio per direttissima, al termine del quale è stato condannato a otto mesi di reclusione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento