rotate-mobile
Cronaca Chioggia / loc. Sottomarina

La minacciava anche se "ammonito" dal questore, in manette 42enne

Sabato a Sottomarina T.Q., di Oderzo, aveva intimato alla sua ex 37enne di ritirare le denunce nei suoi confronti. L'incubo durava da anni per la donna. La polizia l'ha arrestato per stalking

Era un incubo che si trascinava da anni. Giorno dopo giorno. Minaccia dopo minaccia. Da sabato sera, però, una 37enne di Sottomarina potrà finalmente godere appieno della sua libertà. Il suo persecutore, T.Q., 42enne di Oderzo, nella provincia di Treviso, è finito in manette con l'accusa di stalking, nonostante a settembre 2011 il questore di Venezia Fulvio Della Rocca lo avesse già "ammonito verbalmente". Altolà che non aveva cambiato per nulla la condotta dell'uomo, che non riusciva ancora a capacitarsi della rottura della sua relazione con la donna, avvenuta anni fa.

Nel tardo pomeriggio di sabato la vittima, accompagnata dalla sorella, ha riconosciuto per l'ennesima volta la sagoma del 42enne che l'aspettava sotto la sua abitazione. Subito sono partite le minacce verbali, in un'escalation sempre più grave negli ultimi mesi. La donna, impaurita, ha chiamato la polizia. All'arrivo degli agenti del commissariato di Chioggia, la 37enne ha "cercato riparo" dietro gli uomini in divisa, raccontando che T.Q. le aveva intimato di salire nella sua auto e ritirare le (numerose) denunce nei suoi confronti. L’uomo è stato identificato e poi arrestato con l'accusa di atti persecutori. Ora si trova ai domiciliari in attesa della convalida.

Questa storia si trascinava da anni, e si stava aggravando mese dopo mese. La vittima dopo l'ammonimento di settembre aveva infatti presentato altre due querele per atti persecutori nei confronti dell'ex fidanzato. Ma già erano partite denunce prima del 2009. Per evitare conseguenze più gravi le forze dell'ordine hanno deciso di stringere le manette ai polsi del 42enne.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La minacciava anche se "ammonito" dal questore, in manette 42enne

VeneziaToday è in caricamento