Tenta la rapina da MaxMara e spintona a terra la commessa: in manette

L'uomo, un georgiano di 50 anni, è stato bloccato e arrestato ieri pomeriggio dai carabinieri di Venezia, fuori dal negozio in prossimità di Rialto

Comando dei carabinieri di Venezia

È entrato nel negozio Max Mara in prossimità di Rialto come fosse un normale cliente, poi, senza dare nell'occhio - o comunque quella era la sua intenzione - si è avvicinato alla cassa per impossessarsi di un tablet. Una commessa in servizio in quel momento nel punto vendita, tuttavia, si è accorta del tentativo, ed è a quel punto che l'uomo, un 50enne di nazionalità georgiana, ha cercato di scappare strattonando e tirando i capelli alla donna, facendola cadere a terra. Sorte ha voluto che in quel momento transitassero i carabinieri del Nucleo operativo di Venezia diretti dal tenente Antonio Cavallo e coordinati dal maggiore Savino Capodivento, che hanno fermato il delinquente sul nascere, prima che potesse scappare, facendo perdere le proprie tracce.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arrestato per tentata rapina

Dai successivi accertamenti effettuati in caserma, i militari hanno verificato come l'uomo, oltre che gravato da numerosi precedenti analoghi, fosse irregolare sul territorio e con un decreto di espulsione pendente a proprio carico. Avvisato il magistrato di turno, è stato quindi arrestato per tentata rapina e condotto in carcere a Santa Maria Maggiore, in attesa del processo per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • I dati aggiornati sui casi di coronavirus in provincia e nel Veneto

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Pazienti ricoverati e tamponi positivi al coronavirus domenica

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti di oggi

Torna su
VeneziaToday è in caricamento