rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca Jesolo

Tasse non pagate a Jesolo, finisce in manette un noto imprenditore

Arrestato R.T., titolare di alcuni negozi d'abbigliamento. Il provvedimento (per usura) sarebbe legato alle indagini sul ragioniere infedele

Clamoroso sviluppo nell'ambito delle indagini sui mancati pagamenti di tasse e imposte da parte di uno studio commercialista di Jesolo. Come riportano i quotidiani locali, mercoledì è stato arrestato un noto titolare di alcuni negozi di abbigliamento della località marittima venezia, R.T., con la possibile accusa, anche se gli inquirenti sono molto abbotonati, di usura.

Le manette sono scattate su accertamenti della guardia di finanza, che, secondo il Gazzettino, avrebbe teso una trappola all'imprenditore: fingendo dei controlli fiscali a un suo eercizio avrebbe poi invitato in caserma il sospettato per firmare alcuni verbali, dove poi effettivamente gli sarebbe stato notificato il provvedimento restrittivo. Gli inquirenti avrebbero assistito proprio mercoledì a un passaggio di denaro da parte di una vittima al commerciante, acquisendo quindi una prova pesante all'interno del quadro indiziario che ha portato all'arresto.

I punti di domanda da chiarire, però, sono molti: questo arresto è collegato alle indagini sulle imposte non pagate per due milioni di euro da parte di uno studio commercialista del Lido? In che modo? Intanto gli imprenditori che si sono visti recapitare cartelle esattoriali per mancati pagamenti si stanno organizzando attraverso alcuni studi legali sul da farsi. Una riunione nei prossimi giorni servirà appunto per mettere a punto le diverse azioni da attuare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tasse non pagate a Jesolo, finisce in manette un noto imprenditore

VeneziaToday è in caricamento