rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Maxi operazione antidroga nel nord Italia, 50 arrestati: in manette anche un veneziano

Il blitz delle forze dell'ordine nella giornata di mercoledì, in diverse province d'Italia, tra cui Venezia e Bologna. Il fratello dell'arrestato fu trovato in possesso di 2 chili di cocaina

La maxi operazione antidroga ha portato all'arresto anche di un cittadino albanese, S.B., di 31 anni, residente in provincia di Venezia. Si è trattato di un blitz che nella giornata di mercoledì ha fatto finire in manette 50 persone per il reato di traffico internazionale di droga.

50 arresti in tutta Italia

L’indagine è stata condotta dalla squadra mobile di Bologna, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia e dal Servizio Centrale Operativo della polizia di stato e ha consentito di sgominare due organizzazioni criminali capeggiate da marocchini e albanesi, che gestivano il traffico di cocaina e hashish. Lo stupefacente proveniva dal Marocco tramite corrieri che trasportavano la merce a bordo di camion via terra attraverso la Spagna, per poi giungere in Italia ed essere distribuita in tutto il nord. Come se fosse il prodotto di una vera azienda la merce era contraddistinta da un "brand" diverso a seconda della città di destinazione. Ingente era l’afflusso di droga nel capoluogo emiliano e in diverse province, tra le quali anche Venezia.

Famiglia di pregiudicati

Il 31enne finito in manette nel Veneziano, che ora si trova in carcere a Venezia, è fratello di S.J., arrestato dalla squadra mobile di Venezia lo scorso 22 giugno perché trovato in possesso, nel suo domicilio, di oltre due chilogrammi di cocaina pura, pronta per essere smerciata.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi operazione antidroga nel nord Italia, 50 arrestati: in manette anche un veneziano

VeneziaToday è in caricamento