menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nasconde in casa hashish, marijuana e 6mila euro: in manette negoziante di Caorle

L'uomo, un 44enne, è stato fermato per un controllo stradale e trovato in possesso di poche dosi di hashish. La perquisizione domiciliare ha fugato i dubbi sulla sua attività illecita

In manette per spaccio. È stato fermato per un normale controllo stradale mentre circolava in sella alla propria moto su lungomare Trieste a Caorle, e l'innaturale tensione che ha manifestato all'atto di controllo ha fatto capire ai carabinieri in servizio che qualcosa "non quadrava". I militari della stazione locale hanno messo le manette ai polsi a un uomo di 44 anni, esercente commerciale nella cittadina della riviera adriatica, dove gestisce un chiosco.

Il nervosismo del 44enne è stato un indizio chiaro, ecco perché gli operatori hanno provveduto alla perquisizione di rito, trovandolo in possesso di 3 grammi di hashish, ma soprattutto di una quantità di denaro contante cospicua ed ingiustificata. I militari hanno quindi richiesto il supporto della polizia locale, che con un'unità cinofila hanno provveduto all'ispezione in casa dell'uomo. L'attività di perquisizione ha confermato i sospetti dei militari.

Gli agenti della Municipale hanno trovato 110 grammi di hashish e 160 di marijuana, nonché un bilancino di precisione e tutto l'occorrente per il confenzionamento di piccole dosi di stupefacente. Ben nascosto il provento dell'attività illecita, 6100 euro in contanti, sequestrati con la sostanza stupefacente. Per il pusher sono scattate inevitabilmente le manette ai polsi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Sequestrate 83 tonnellate di rifiuti al porto di Venezia

  • Cronaca

    Taxi fermi: fatturato giù del 98% su acqua e dell'86% su gomma

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento