Arriva il Carnevale, si alza la minaccia terrorismo: blocchi anti-tir e varchi

I dettagli della macchina della sicurezza saranno messi a punto nei prossimi giorni. San Marco sarà osservata speciale. Blocchi per i camion durante le sfilate dei carri in terraferma

Carnevale significa eventi, turisti e cultura. Ma significa anche che l'attenzione del mondo per alcuni giorni sarà di nuovo focalizzata su Venezia. Per questo motivo parallelamente a quella degli spettacoli si sta muovendo anche la "macchina" della sicurezza. Per garantire tranquillità a residenti e turisti che si assieperanno a San Marco o all'Arsenale (senza dimenticare le sfilate dei carri in terraferma, che sono molto sentite). Le forze dell'ordine oramai da tempo sanno come gestire queste situazioni, visto che Venezia è costantemente un possibile obiettivo sensibile in ottica antiterrorismo. Di conseguenza durante gli eventi principali, come il volo dell'Angelo, dovrebbero tornare a far capolino in piazza San Marco i tornelli. E' stato sottolineato a margine della conferenza stampa di presentazione degli eventi della kermesse.

Non solo: si tenterà anche quest'anno di avere a disposizione una cabine di regia interforze il più in prima linea possibile. In modo da gestire l'ordine pubblico in maniera coordinata. Naturalmente i controlli saranno ficcanti: borse e zaini osservati speciali. Con in più agenti in borghese (se non in maschera) e agenti scelti sui tetti che danno sulla piazza: "Sicurezza e decoro prima di tutto - ha dichiarato il sindaco Brugnaro - Dopo 20 anni in cui si è fatto quello che si è voluto, c'è grande fermezza da parte nostra. Chiediamo rispetto ed educazione". Puntando anche su nuove possibili leve legislative. E' da mesi che si parla della richiesta del primo cittadino di poter avere maggiori poteri sul fronte del degrado.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mercoledì in questo senso sarà presentato un disegno di legge d'iniziativa parlamentare che ha visto Venezia capofila. Ne è scaturito un testo che prevede, in caso di approvazione, la possibilità attribuita al giudice di pace di disporre fino a 10 giorni di camera di sicurezza nei confronti di chi si macchia di comportamenti poco "consoni": dall'ubriaco molesto a chi imbratta muri o monumenti, dall'accattone insistente a chi sporca la città. Su tutto, però, incombe la minaccia terrorismo: visti i recenti fatti di Berlino e Nizza, durante le sfilate dei carri di Carnevale di Zelarino e Marghera saranno posizionati dei blocchi di cemento in grado di sbarrare la strada a un eventuale attacco a bordo di camion. Misura identica a quella approntata per la scorsa Mostra del Cinema del Lido. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si alza il rischio di contagio, in Veneto regole più severe: lunedì nuova ordinanza

  • Le previsioni: possibili grandinate e raffiche di vento

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • Violento maltempo: tetti scoperchiati, albero caduto su una casa di cura FOTO

  • Moda e calzature in ginocchio

  • Addio a Carlotta, morta nel sonno a 13 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento