menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

All'Angelo le dosi Moderna e AstraZeneca. Prenotazioni ferme almeno fino a martedì

Tra ieri sera e stamattina sono arrivate all'hub del'Angelo rispettivamente 39.100 e 103.300 dosi per tutta la Regione. Ma per calendarizzare in modo organico nuove vaccinazioni servono forniture puntuali e più siero

Non è con questi numeri che la campagna vaccinale contro il covid può prendere il volo, al massimo può procedere tra mille incertezze. L'obiettivo per il Veneto, lo ha ripetuto a più riprese il presidente Luca Zaia nel corso dei punti stampa dalla sede della protezione civile di Marghera, è quello di arrivare a somministrare 50mila dosi al giorno, e perché no alzare ulteriormente l'asticella. È stato progettato e testato (per molto poco) il nuovo portale unico di prenotazione valido per tutta la Regione, in funzione ufficialmente dal 1º aprile, ma di fatto ai pit stop per mancanza di vaccini.

Il problema è proprio quello, non ci sono dosi a sufficienza per immunizzare con velocità la popolazione. In territorio veneziano, Ulss 3 - che lunedì di Pasquetta attraccherà a Sant'Erasmo con un vaporetto galleggiante - ha garantito tutte le vaccinazioni prenotate, l'Ulss 4, invece, ha dovuto disdire alcuni appuntamenti e riorganizzare le vaccinazioni previste per gli ultimi giorni. Certo, per ora, il blocco di nuove prenotazioni.

Nella giornata di ieri sono arrivate 39.100 dosi di Moderna per tutto il Veneto, 5200 delle quali destinate all'azienda Serenissima, che già le impiegherà in questi giorni; questa mattina, invece, sono arrivati con tre giorni di ritardo sulla tabella di marcia i sieri AstraZeneca, 103.300 in tutto, dei quali 13.500 da suddividere negli hub di vaccinazione di Ulss 3. Guardando ai dati di vaccinazione degli ultimi giorni, le dosi del siero anglo-svedese possono bastare sì e no per 3 giorni, dal momento che l'azienda diretta da Edgardo Contato solo ieri ha inoculato 4.761 dosi (avvicinandosi al target fissato da Azienda Zero di 5mila). Questo significa che togliendo dal computo le dosi di Pfizer e AstraZeneca che dovrebbero arrivare la prossima settimana (Moderna è sempre un'incognita), si potrebbe calcolare una candelarizzazione di non più di tre giornate di vaccinazione.

Dati aggiornati sulle dosi somministrate

In base all'ultimo bollettino di Azienda Zero relativo alle vaccinazioni somministrate in Regione, ad oggi sono state inoculate 954.634, delle quali 689.086 sono le prime somministrazioni e 265.548 i cicli completi. Solo ieri sono state immunizzate 24.972 persone, un numero in netto calo rispetto ai giorni precedenti (quando si è toccata quota 37mila), ma con la mancanza di siero non poteva essere diversamente. A livello provinciale, invece, Ulss 3 ha toccato quota 121.444 somministrazioni da inizio campagna (4761 solo venerdì), mentre Ulss 4 è arrivata ad un totale di 39.328 (+1646).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riaperture, Zaia non esclude novità dopo il "tagliando" del Governo del 20 aprile

  • Cronaca

    Avm, per la commissione di garanzia la disdetta normativa è corretta

  • Cronaca

    Msc conferma due navi da crociera a Venezia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento