menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La crisi lo travolge, artigiano incensurato arrestato per furto

Il falegname 52enne di Stra sorpreso in flagrante a rubare sabato in un cantiere a Dolo ha spiegato che non riusciva più a rifornirsi di materiale

Si fa ingolosire da tutto quel materiale rimasto incustodito in alcuni cantieri e tenta di rubarlo. Un artigiano incensurato di Stra di 52 anni, come riporta la Nuova Venezia, è stato arrestato dai carabinieri di Dolo in flagranza di reato per furto. Il lavoratore, colpito duramente dalla crisi, aveva deciso di rifornirsi in maniera "low cost" ma anche illegale, raggiungendo verso le 15 i cantieri con un furgone Ducato. Mentre lo stava caricando con pezzi di impalcature, passerelle di legno e quant'altro è stato però scoperto da un carabiniere fuori servizio, che si è insospettito.

Immediata la richiesta d'intervento ai militari della tenenza, che sono arrivati sul posto e hanno fermato il falegname per un controllo, sequestrando la merce che stava trafugando. Per lui, che ha spiegato come a spingerlo a questa condotta sia stata la crisi economica che non gli permette più di lavorare con continuità e soprattutto di pagare i rifornimenti, inevitabili le manette. In attesa del processo la magistratura ha disposto la sua scarcerazione, visto e considerato che fino a sabato era una persona incensurata. Naturalmente il materiale requisito è stato riconsegnato ai legittimi proprietari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I volontari si prendono cura del forte Tron

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento