rotate-mobile
Cronaca Spinea / Via Giacomo Matteotti, 1

Spinea: il colpo non fa il "botto", ladri in fuga senza far saltare il bancomat

Stanotte alcuni malviventi hanno preso di mira la filiale Friuladria di piazza Marconi. Qualcosa, però, forse una guardia giurata, deve averli indotti a scappare pochi istanti prima di far scattare la scintilla

Avevano già riempito la cassa continua di acetilene. Mancava solo la scintilla e poi i residenti di piazza Marconi a Spinea sarebbero stati svegliati da un grande botto. Colpo "abortito" stanotte verso le 3.30 alla filiale Friuladria, all'incrocio con via Matteotti. L'obiettivo dei malviventi era far esplodere il bancomat della banca, di fronte alla chiesa di San Vito e Modesto, e poi portarsi via i soldi.

Proprio quando stavano per arrivare al "clou" del piano, però, qualcosa deve essere andato storto. Disturbati forse dal passaggio di una guardia giurata, i malviventi hanno preferito andarsene lasciando tutto l'armamentario sul posto e la cassa piena di gas acetilene. Sono intervenuti dopo pochi minuti  i carabinieri di Spinea e del Norm di Mestre, in cerca di indizi utili per innchiodare la batteria.

Gli inquirenti sperano che dalle telecamere a circuito chiuso della banca o di un locale pubblico nelle vicinanze si possano estrapolare elementi utili per arrivare all'identificazione degli "aspiranti ladri". Nei momenti concitati della fuga, infatti, potrebbero avere fatto qualche passo falso.


Stamattina tutta l'area è stata resa inaccessibile per circa un'ora e mezza, per permettere la bonifica della cassa automatica. A controllare la situazione il nucleo artificieri della questura. Dopodiché è stato dato l'ok alla riapertura di portici e incrocio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spinea: il colpo non fa il "botto", ladri in fuga senza far saltare il bancomat

VeneziaToday è in caricamento