menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La festa cambia la ressa rimane la stessa: oltre 50 mila arrivi a Venezia per l'Immacolata

Complice il bel tempo di sabato la città è tornata a riempirsi di visitatori specie italiani e arrivati in treno, in giornata, dalle località vicine. Calli intasate e battelli stracolmi

Uno a uno. Un visitatore per ogni residente a Venezia, nei giorni di festa. Arrivano tanti turisti quanti sono gli abitanti della città lagunare, secondo quanto riportato dai quotidiani locali. La ressa ha superato quota 50 mila anche nel sabato del ponte dell'Immacolata, complice il bel tempo e il sole. Locali presi d'assalto, calli intasate, battelli stracolmi. La festa cambia ma la situazione in città è sempre la stessa, secondo i dati di Venice Project Center.

Calli intasate, locali colmi

Italiani i due terzi degli ospiti, arrivano in treno da località delle vicine province, non viaggiano per più di un'ora e vanno via la sera stessa. Il resto raggiunge piazzale Roma con i bus di linea, lasciando la macchina in terraferma, o con i pullman turistici. Pochi gli ingressi in nave, nel periodo invernale infatti le crociere diminuiscono, e un migliaio circa di soggiornanti è arrivato in aereo, con prenotazione per qualche notte negli ostelli e b&b.

Assalto anche ai vaporetti

E non sono mancati i disagi ai trasporti in città. Vaporetti carichi, code lunghe agli imbarcaderi dei motoscafi per le isole, motobatelli al posto delle motonavi per Murano, Burano e Torcello, più piccoli e carichi di passeggeri. E' soprattutto durante le feste che la situazione si fa critica perchè con l'orario invernale le corse si riducono, mentre i visitatori no. Inferociti i residenti, come riportano i quotidiani, alcuni rimasti diversi minuti al freddo negli imbarcaderi a causa del grande flusso di passeggeri in transito. Situazione peraltro del tutto prevedibile, già vista durante il ponte di Ognissanti. E c'è chi promette una raccolta firme con lettera al sindaco, per dire "Stop all'invasione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Veneto ancora in zona arancione, Confcommercio: «Siamo sconcertati»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento