Azienda di gas derubata, gli assegni spuntano tra i sacchi di una ditta di smaltimento rifiuti

Ritrovati lunedì pomeriggio in un'azienda di Fusina. Il titolare ha allertato la polizia, la legittima proprietaria è stata contattata per la riconsegna. Proseguono le indagini

Nel pomeriggio di lunedì, verso le 15, la sala operativa del 113 è stata contattata dal titolare di una ditta di recupero di rifiuti di Fusina, che aveva appena trovato 74 assegni tra la spazzatura. Ai poliziotti, giunti sul posto, l’amministratore delegato ha riferito di essere stato avvisato del fatto dal proprio personale: gli addetti allo smaltimento avevano individuato i titoli di credito all'interno di un sacchetto che era finito nella linea di selezione del materiale vetro/plastica/lattine.

Fornitore di gas derubato

Dagli accertamenti effettuati successivamente, è risultato che gli assegni appartengono ad un’azienda fornitrice di gas con sede nella provincia di Padova: effettivamente la relativa denuncia di furto era stata presentata pochi giorni fa, dopo che la titolare dell'azienda era stata derubata dell’incasso della giornata e di un borsello contente appunto i 74 assegni. Il materiale è stato subito sottoposto a sequestro, quindi, la mattina successiva, la legittima proprietaria è stata contattata per la riconsegna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Zaia conferma: «Il Veneto sarà in area arancione»

  • Bozza del nuovo Dpcm: stretta sui bar, punto su visite e scuola

  • Il Veneto sarà ancora in area arancione da domani: cosa si può fare e cosa no

Torna su
VeneziaToday è in caricamento