rotate-mobile
Cronaca

"Vien, cori...ma staghene fora": un assegno da 3600 euro per Avapo Mestre

Si tratta del ricavato della prima edizione della corsa ludico motoria organizzata da Club41 Mestre in ricordo di Stefano Cera

Oltre 600 podisti, che hanno permesso di raccogliere 3.600 euro con i quali Avapo Mestre potrà acquistare uno scanner venoso, apparecchiatura innovativa che consente un agevole accesso alle vene ai pazienti in trattamento palliativo domiciliare e ai politrasfusi. È questo l'importante risultato ottenuto con la prima edizione della "Vien, cori...ma staghene fora", corsa ludico motoria organizzata lo scorso 29 settembre dall'aps Club41 Mestre e dedicata a Stefano Cera.

La consegna del ricavato

Un evento organizzato per ricordare Cera e al contempo per raccogliere fondi da devolvere in beneficenza. Il ricavato è stato consegnato ieri, mercoledì 13 novembre, presso il 9 Bistrot, vicino al Museo M9 di Mestre. «Ringraziamo la città metropolitana, - ha detto il presidente del Club41 Fabio Agazzi - la città di Venezia, l'istituzione Don Bosco e Grandi Parchi, Acsi Venezia, gli sponsor e tutte le persone che con la loro presenza hanno contribuito alla realizzazione della manifestazione».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Vien, cori...ma staghene fora": un assegno da 3600 euro per Avapo Mestre

VeneziaToday è in caricamento