menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stipula una polizza, paga con assegno ma non indica la clausola "non trasferibile": multato

Segnalato all'Adico il caso di un anziano mestrino, ma non sarebbe l'unico. Nel mirino una nuova norma antiriciclaggio: "Sta rovinando le famiglie, non i criminali"

La vicenda ha avuto origine due mesi fa, quando un pensionato 84enne mestrino ha deciso di stipulare una polizza assicurativa a favore del figlio malato. Nel farlo, però, ha staccato un assegno da 52 mila euro, cadendo nella casistica prevista da una recente norma antiriciclaggio. Visto che l’anziano aveva un vecchio libretto, infatti, quando ha compilato l’assegno non ha aggiunto la scritta “non trasferibile”, incappando nella sanzione prevista: 6mila euro di multa.

"Una norma che miete vittime ovunque"

Adico sta seguendo una quindicina di casi simili: un problema che, secondo il presidente Carlo Garofolini, "sta mietendo vittime innocenti ovunque. Noi pretendiamo che questi 6mila euro, che rappresentano l’oblazione, ovvero la richiesta di pagamento che estingue la sanzione prima che venga emessa, siano cancellati. In tutti i casi che abbiamo seguito la trasparenza dell’operazione è facilmente testimoniabile, dato che tutti hanno girato l’assegno al beneficiario e tutti sono in possesso di fatture. Combattere il riciclaggio è giusto, rovinare le famiglie, invece, è una crudeltà".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento