menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dipendenti provinciali sul piede di guerra, c'è rischio "occupazione"

Alle 12 di mercoledì è stata indetta nella sede della Provincia un'assemblea alla presenza dei sindacati e dei funzionari pubblici. Si discute del loro futuro

Ci va giù duro Sergio Chiloiro, segretario funzione pubblica della Cgil veneziana: la questione del trasferimento delle competenze provinciali è «gestita con i piedi», ed è per questo che i sindacati, insieme ai lavoratori della Provincia, valuteranno nella giornata di mercoledì se "occupare" la sede di Ca' Corner. Una forma di protesta che potrebbe seguire la conclusione dell'assemblea indetta dalle 12 alle 14 per discutere proprio di questi temi.

La situazione, spiega Chiloiro, è caotica: i finanziamenti alle Province sono stati di fatto annullati, con il risultato che, mentre la riassegnazione degli incarichi ai dipendenti è ancora tutta da decidere, le risorse per gli stipendi non ci sono più. Una prospettiva che apre ad un futuro prossimo molto incerto per i lavoratori, che, al momento, non sanno in quale mansione saranno impiegati e con quali stipendi.

E non è l'unica "gatta da pelare" in questo inizio dell'anno per i dipendenti pubblici dell'area veneziana: al centro dell'attenzione rimane anche la spinosa questione degli stipendi dei comunali, che il commissario Zappalorto ha deciso di tagliare già dai primi giorni del 2015. I salari accessori sono sospesi dal 7 gennaio, con una mossa definita dai sindacati "inaccettabile", tanto che hanno proclamato lo stato di agitazione.

«Lo sforamento del Patto non è certo una colpa dei dipendenti pubblici - spiega Chiloiro -. È ora che il dibattito sulle responsabilità sia aperto a 360 gradi, visto che si tratta di un problema principalmente politico. È ingiusto che a pagare sia chi non ha provocato questa situazione». La speranza ora è riposta nel decreto Milleproroghe al vaglio in Parlamento, nel quale entro gennaio si cercherà di inserire un emendamento almeno per bloccare Tagli al Comune di Venezia, proteste dei lavoratori 3 gennaio 2015
„blocca
le penalizzazioni sulla retribuzioni integrative.

 

Potrebbe interessarti: https://www.veneziatoday.it/cronaca/tagli-comune-venezia-proteste-lavoratori-3-gennaio-2015.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/VeneziaToday/252463908142196

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento