menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assiste a un borseggio, uomo rincorre e blocca le ladre vicino al ponte degli Scalzi

Una delle ladruncole, bosniaca, ha solo 12 anni. Il furto lunedì verso le 12.30. Nei guai una coppia di manolesta, entrambe affidate a una comunità. Sul posto è intervenuta la polizia

Assiste a un borseggio e decide di non voltare la testa dall'altra parte. Anzi, in pochi istanti capisce che è il caso di intervenire in prima persona, chiamando nel contempo la polizia. E' quanto accaduto verso le 12.30 di lunedì in corrispondenza del ponte degli Scalzi a Venezia.

Un cittadino, infatti, è riuscito dopo una breve corsa a bloccare due ladruncole di origini nomadi, una nata in Bosnia addirittura di 12 anni, e l'altra di 18 anni, nata a Roma nel 1998. Dopo gli accertamenti, le due ragazze sono state accompagnate in questura dagli agenti intervenuti. La 18enne è stata indagata in stato di libertà per tentato furto aggravato in concorso, mentre la più giovane, vista l'età, non era imputabile. Entrambe le giovanissime sono state accompagnate in una comunità protetta della zona. 

Non è un mistero che l'area antistante la stazione ferroviaria è diventata col tempo uno dei terreni di "caccia" principali per le borseggiatrici, che attendono il momento propizio per entrare in azione quando si forma la calca agli imbarcaderi. Il sindaco Luigi Brugnaro a più riprese ha chiesto al governo di modificare la legge dando ai sindaci metropolitani il potere di tenere in camera di sicurezza ubriachi e molesti: "Altrimenti siamo sempre costretti a lasciarli liberi", ha dichiarato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento