Cronaca

Troppi approfittatori, il "Centro aiuti per le vittime" ha gettato la spugna

L'associazione si era formata sulla spinta mediatica derivata dal caso di una famiglia di Chioggia ridotta a dormire in automobile dopo uno sfratto

Si erano costituiti per aiutare i propri concittadini in difficoltà, un'associazione nata spontaneamente per offrire un supporto a chi faticava ad arrivare a fine mese, ma per i membri del “centro aiuti per le vittime” la spinta solidale non è bastata e, dopo una partenza sfortunata e troppe difficoltà iniziali, si è deciso di gettare la spugna, come riporta il sito Chioggia Azzurra.

PER AIUTARE – La storia dell'associazione di Chioggia è saldamente intrecciata a quella di una famiglia del luogo che, dopo uno sfratto improvviso, si è ritrovata costretta a passare le notti in auto. Il caso di queste quattro persone (una coppia sposata con due figli) finite in mezzo alla strada è rimbalzato sui social network e sui quotidiani locali, fino a venire addirittura ripreso da Michele Santoro nel corso di una puntata del suo “Servizio pubblico”. Così alcuni cittadini hanno deciso di rimboccarsi le maniche e darsi da fare, mettendosi a disposizione di chi ne aveva bisogno e offrendo braccia in più a Comune e Servizi sociali.

TROPPE RICHIESTE – La piccola associazione comincia quindi a darsi da fare, a firmare moduli e ad accogliere le prime domande di supporto. In breve, però, appare chiaro come per le tre donne che dirigono il “centro aiuti” la mole di lavoro sia eccessiva. Le richieste arrivano troppo numerose per essere tutte esaudite e, come se non bastasse, iniziano ad emergere i primi casi “in ombra”. C'è chi chiede aiuto per mangiare senza averne bisogno, chi dice di non riuscire ad arrivare a fine mese ma intanto spende centinaia di euro in tatuaggi, in molti cercano di approfittare della generosità del gruppo. Così, dopo qualche mese di battaglie e di tentativi, le signore di Chioggia hanno deciso di arrendersi e di sciogliere l'associazione. Anche la solidarietà, in questi tempi difficili, è in piena crisi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppi approfittatori, il "Centro aiuti per le vittime" ha gettato la spugna

VeneziaToday è in caricamento