menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una paratoia del Mose

Una paratoia del Mose

Associazioni contro il Mose, esposti a Corte dei Conti ed Europa

Ambiente Venezia, l'assemblea permanente "No Mose" e Medicina democratica Venezia chiedono a Bruxelles di fare luce su fondi e opere di compensazione

L'associazione "Ambiente Venezia", insieme all'assemblea permanente "No Mose" e a Medicina democratica Venezia, ha presentato due esposti-denuncia alla Corte dei conti e alla Commissione petizioni del Parlamento europeo sul sistema di paratoie mobili in corso di realizzazione alle bocche di porto della Laguna.

Il contenuto dei due documenti e il senso dell'iniziativa sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa organizzata a Ca' Farsetti in collaborazione con i gruppi consiliari 5stelle, In Comune, Fondazione della Sinistra e misto. ''A marzo - ha detto Luciano Mazzolin, a nome dei proponenti gli esposti - avevamo spedito una ulteriore documentazione sul Mose, perché sembrava che la Commissione europea volesse archiviare il caso, per dimostrare i moltissimi problemi e il fatto che la situazione non era stata valutata in maniera obiettiva. La novità attuale, che ci ha spinto a scrivere di nuovo, sono le due indagini aperte dalla magistratura sull'ex ad della Mantovani Piergiorgio Baita e sull'ex presidente del Consorzio Venezia Nuova Giovanni Mazzacurati, visto che, dalle indagini, emerge che la situazione di illegalità diffusa aveva pervaso, all'interno e all'esterno, tutta la vicenda del Mose: dalla gestione tecnica alla cosiddetta 'parentopoli', da perizie e collaudi alla presunta corruzione e ai possibili finanziamenti illeciti che emergerebbero dai fascicoli ancora secretati''.

Per questi motivi, le associazioni chiedono di rivalutare tutta la vicenda del fascicolo Mose, ma non solo. ''Alla Commissione del Parlamento europeo - ha aggiunto Mazzolin - chiediamo anche di valutare l'opportunità di coinvolgere la Banca europea degli investimenti e aprire un'inchiesta sui fondi erogati per il Mose per valutare l'eventuale distrazione di fondi''. (Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento