menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ulss 4, assunti 62 nuovi infermieri a tempo indeterminato: "Un rinforzo per il litorale"

Il direttore, Carlo Bramezza: "Hanno ora un posto fisso nella sanità pubblica veneta che è la migliore del Paese e ora possono guardare al futuro con nuove prospettive"

"Il posto fisso non è più un sogno per tanti giovani neolaureati, e in particolare nell’ambito della sanità". La conferma arriva dall’azienda sanitaria Ulss 4 dove la direzione generale ha deliberato 62 assunzioni di infermieri a tempo indeterminato, provenienti da tutta Italia.
Si tratta in gran parte di neolaureati, reclutati dalla graduatoria stilata dopo il concorsone che si è svolto tra aprile e maggio al Pala Arrex di Jesolo, a cui si erano iscritti in 5902, avevano partecipato in 3004 e alla fine delle varie prove è stata stilata una graduatoria di 462 idonei. Gli assunti sono inseriti in varie tranche principalmente in ambito ospedaliero ma una parte è stata destinata anche al rafforzamento dei servizi territoriali. Si tratta, più nel dettaglio, della copertura di contratti temporanei via via sostituiti con assunzioni a tempo indeterminato, la copertura di pensionamenti e nuovi assunti.

“In un’ottica di miglioramento continuo dei servizi per gli utenti, queste assunzioni sono volte sia a coprire carenze di personale e sia a potenziare reparti ospedalieri e unità operative territoriali – argomenta il direttore generale della Ulss 4, Carlo Bramezza -  . I nuovi arrivati  portano sicuramente energie nuove, creano un confronto costruttivo di idee ed esperienze con il personale già operante da anni in azienda, nuovi stimoli. Non vanno poi tralasciati i benefici creati sul fronte occupazionale. Questi infermieri, in gran parte giovani, hanno ora un posto fisso nella sanità pubblica veneta che è la migliore d’Italia, ed ora possono guardare al futuro con nuove prospettive. A tutti i nuovi arrivati: il mio benvenuto e siate orgogliosi di lavorare in questa grande squadra”.

Non va tralasciato il fatto che, parallelamente all’importante numero di assunzioni di personale infermieristico, in questi giorni è stato nominato anche il nuovo il nuovo direttore dell’unità operativa Professioni Sanitarie. E’ la veneziana Paola Casson, laureata in scienze infermieristiche e ostetriche, con master in Economia e Managment Sanitario ottenuto all’Università Ca’ Foscari di Venezia, all’Ulss 4 dopo un’esperienza di 23 anni all’Ulss di Treviso dove ha diretto le Professioni Sanitarie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Attualità

Marea di borse in plastica invade la scala Contarini del Bovolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento