rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Cronaca

Cgil: «In Ulss 3 niente rinnovo ai precari». L'azienda: «Decine gli aventi diritto reclutati»

Il botta e risposta sulla carenza di personale. Il sindacato punta il dito contro «la spaventosa mancanza di organici». L'azienda chiarisce le regole ed elenca le decine di infermieri e operatori sanitari assunti o già chiamati

Il personale in servizio all'Ulss 3 per i sindacati non basta a coprire il fabbisogno di personale nell'azienda che «scarica i precari», afferma la Funzione pubblica della Cgil, mentre per l'azienda, «ogni azione possibile viene perseguita per trovare personale da inserire negli organici, sia sul fronte degli infermieri, sia su quello degli operatori sanitari».

«Di fronte alla spaventosa carenza di organici: infermieri, operatori, amministrativi, tecnici sanitari, dirigenti, medici, personale della riabilitazione, l’azienda, anziché procedere velocemente con lo scorrimento delle graduatorie già a disposizione spinge le persone, con atteggiamenti incomprensibili, a rinunciare alla proposta di assunzione in Ulss 3 per l’inadeguatezza a gestire le risorse umane», è l'accusa del sindacato che prosegue: «l'ultima grande pensata è quella di licenziare il personale precario. Questo atteggiamento, a fronte del personale stremato da due anni di Covid, con carichi di lavoro insostenibili e blocco delle ferie, sconcerta e disorienta. L'Ulss 3 temporeggia, assume col contagocce, non sostituisce il personale e ora scarica i precari. Dove vogliamo arrivare? La quotidianità vede turni di lavoro affidati alle cooperative, turn over impazzito, livelli patologici di dimissioni del personale ed episodi di aggressione verso i lavoratori: il tutto mentre spuntano realtà private parallele al pubblico che si propongono di sostituirlo. A quale prezzo? Con quali garanzie?». La Cgil denuncia annunciando azioni a difesa del sistema sanitario nazionale».

La replica

Quanto agli infermieri, «è attivo un avviso per l'assunzione a tempo indeterminato con circa 125 candidati idonei, 30 dei quali saranno  già contattati la prossima settimana per l’assunzione. L'Ulss 3 ha chiamato anche tutti gli infermieri laureandi del corso di laurea  che una volta conseguito il titolo di infermiere hanno accettato l’assunzione, e circa 40 sono già operativi nei reparti degenza - replica l'azienda Ulss 3 - Stesso lavoro di ricerca e reclutamento viene svolto per gli operatori socio-sanitari: gli uffici Ulss 3 stanno scorrendo una graduatoria con 400 candidati, 69 dei quali sono già stati assunti in ruolo e ulteriori 20 sono stati contattati per la proposta dell'assunzione a tempo indeterminato. Si sta procedendo alla stabilizzazione di infermieri e tecnici di laboratorio, e attraverso il decreto Madia a stabilizzare operatori socio-sanitari che ne hanno diritto. A questi percorsi non si possono anteporre altre iniziative di proroga di contratti - spiega Ulss 3 - Quelle seguite sono le vie più corrette e le uniche consentite dalla normativa».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cgil: «In Ulss 3 niente rinnovo ai precari». L'azienda: «Decine gli aventi diritto reclutati»

VeneziaToday è in caricamento