menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Avaria", atterraggio d'emergenza di un aereo C-130 militare saudita

Tutto è durato pochi minuti senza causare alcun problema. L'allerta dal pilota del C-130 è stata lanciata mercoledì pomeriggio al Marco Polo

Alla fine è atterrato senza problemi sulla pista dell'aeroporto Marco Polo, ma non è stata una manovra "normale" quella eseguita da un aereo militare saudita nel pomeriggio di mercoledì. A un certo punto, infatti, mancava poco alle 17 quando un velivolo da trasporto C-130 aveva segnalato una possibile avaria a bordo. In quei casi viene adottata una procedura che prevede la liberazione di parte del carburante in aria (che viene bruciato subito).

A quel punto il pilota ha chiesto di fare rientro allo scalo triestino, ma le condizioni meteo non l'hanno permesso. Dunque la decisione di proseguire fino al Marco Polo, dove il velivolo ha toccato terra senza alcun problema. Naturalmente tutte le squadre di soccorso sono state messe in allerta, come protocollo impone. Sul posto i vigili del fuoco e i sanitari de 118, pronti a intervenire in caso di problemi. Dopodiché tutto è tornato alla normalità, mentre il mezzo è stato sottoposto a ulteriori accertamenti. Pare che l'avaria fosse rientrata comunque prima dell'atterraggio. I dieci militari componenti dell'equipaggio passeranno la notte in un albergo della zona, per poi ripartire giovedì mattina alla volta dell'Arabia Saudita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento