menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Atterraggio "imprevisto" a Venezia di un aereo della Germanwings

Venerdì il velivolo, diretto a Roma, ha deviato verso la laguna per i malori di due persone. Viaggiatori spostati in un terminal. Ripartenza alle 19.45

Un aereo della Germanwings in volo da Hannover a Roma ha compiuto venerdì un atterraggio "imprevisto" all'aeroporto Marco Polo di Venezia per permettere i soccorsi a due persone, una passeggera e una componente dell'equipaggio, che avrebbero subito le conseguenze di un possibile "vuoto d'aria". Secondo la compagnia sarebbero state colpite da una forte nausea con giramenti di testa. In pista si sono posizionati, come protocollo impone, vigili del fuoco, sanitari del 118 e le altre forze dell'ordine che entrano in gioco in caso in questi casi. Tutto si è svolto comunque senza alcun tipo di criticità o panico. Anzi, c'era solo "perplessità" tra i passeggeri nel momento in cui di punto in bianco hanno visto davanti ai loro occhi la laguna di Venezia.

Il volo 4U 3882 di Germanwings da Hannover a Roma Fiumicino era decollato alle 13.29, con sette minuti di ritardo sull'orario previsto. L'arrivo a Roma era fissato alle 15.25. Sul sito della compagnia risulta un orario aggiornato di arrivo nella Capitale, alle ore 20.45. "Il nuovo volo è fissato alle 19.05 (anche se la compagnia dichiarava 19.45, dopodiché il decollo è stato poco dopo le 19.50 grazie a un velivolo sostitutivo fatto arrivare da Amburgo, ndr) - afferma un passeggero che alle 17 era riuscito a ricevere finalmente il tagliando di imbarco - Ci hanno portati nell'area arrivi e la compagnia ha messo a disposizione dei coupon da spendere nei locali superate le barriere del check-in". A necessitare di cure mediche due persone: una giovane donna seduta sulla fila 12 e una signora membro dell'equipaggio.

A bordo dopo l'atterraggio sono saliti i sanitari del 118, che hanno soccorso entrambe le persone: "La ragazza pareva comunque stesse bene - dichiara ancora il testimone - era seduta proprio dietro di me. La madre, piuttosto sorpresa, ha detto che aveva forse solo un po' di paura dell'aereo. Tant'è vero che si sta imbarcando di nuovo con noi. Sulle condizioni della hostess, invece, non ne sappiamo nulla perché si trovava al proprio posto in fondo al velivolo". I passeggeri avevano comunque intuito che qualcosa di anormale stava accadendo: "Superate le Alpi una signora ci ha detto che avremmo sorvolato Verona e Bologna, ma poi la rotta è stata deviata - continua il viaggiatore - dopodiché ci siamo accorti distintamente che ci stavamo abbassando. Ma non c'è stata paura. Solo perplessità. Vuoi perché i tedeschi sono ligi alle regole, vuoi perché invece noi italiani spesso siamo fatalisti. Alla fine abbiamo visto la laguna e siamo atterrati in pochi istanti. Solo allora - conclude - il comandante in inglese ci ha detto che due persone avrebbero dovuto essere soccorse da personale medico. Sono un habituée della vostra meravigliosa città, ma la prossima volta spero di rivederla in modi meno concitati".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento