menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Atterraggio d'emergenza di un jet al Marco Polo, ma è falso allarme

La "full emergency" è scattata poco dopo le cinque del pomeriggio di mercoledì. Un aereo con 17 persone segnalava problemi al portellone

Poco dopo le 17 di mercoledì scatta l'allarme rosso. All'aeroporto Marco Polo. Tutti i mezzi mobilitati, tra 118, vigili del fuoco, polizia di frontiera, volanti e carabinieri. A un certo punto, infatti, è arrivata la segnalazione da un jet privato proveniente da Doha, capitale del Qatar, che nella cabina di pilotaggio una spia si era accesa. Ma non una spia qualsiasi: era quella che segnalava l'apertura di un portellone, denotando quindi con ogni probabilità un possibile problema al sistema di depresurizzazione del velivolo.

La macchina dei soccorsi, già oliata con un atterraggio d'emergenza di alcune settimane fa, si è quindi messa in moto. Nell'area riservata ai voli privati si sono ammassate le varie forze di soccorso, in attesa di capire come sarebbero evoluti gli eventi. Dopodiché il jet, con a bordo diciassette persone, ha fatto capolino al Marco Polo. Toccando terra senza problemi. A quel punto l'allerta, durata una decina di minuti, con l'accesso dell'area interessata interdetta ai passeggeri, è rientrata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento