menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Audi gialla compare sulla statale Triestina: scatta la caccia tra San Donà e Mestre

Una segnalazione circostanziata poco prima delle 22 di sabato ha indotto le forze dell'ordine a stringere le maglie dei controlli su tutta la zona. E' psicosi: sono decine le allerte

Centinaia le segnalazioni. Quando si è fatto buio sono aumentate, intasando i numeri di emergenza delle forze dell'ordine. Treviso, Padova, Vicenza. Collina, lago, pianura. L'incubo dell'Audi gialla è continuato ad aleggiare per tutta la giornata di sabato, dopo i gravi fatti di venerdì: l'incidente mortale in autostrada, la fuga contromano dei delinquenti sul Passante, i furti, i conflitti a fuoco. C'è una segnalazione che però ha tenuto maggiormente in apprensione le forze dell'ordine poco prima delle 22 di sabato nel Veneziano: coinvolge l'area del Sandonatese.

Un automobilista, almeno secondo il suo racconto, si è imbattuto in un'Audi gialla con targa svizzera sulla statale Triestina, in direzione Mestre. Pare abbia avuto il tempo di controllare numeri e lettere: il tutto corrisponderebbe. Ma il condizionale è d'obbligo. Polizia e carabinieri hanno stretto le maglie dei controlli in quella zona, anche se l'arteria è molto lunga. Difficilissimo controllare tutte le uscite, e certo non hanno di fronte sprovveduti. Sono stati predisposti dei posti di controllo volanti visti da alcuni automobilisti in transito. Ma l'Audi, ancora una volta, sarebbe poi sparita nel nulla.

Non si tratta dell'unica segnalazione che ha coinvolto il Veneto orientale: nel tardo pomeriggio alcuni cittadini hanno segnalato il bolide più ricercato d'Italia in autostrada all'altezza di Meolo, oltre che proprio nella città del Piave. Ma è impossibile verificare l'attendibilità di tutte le allerte arrivate: a un certo punto l'Audi gialla sembrava aver acquistato il dono dell'ubiquità, venendo indicata contemporaneamente in A28 e in A27, o più tardi nella zona di Piove di Sacco e della provincia di Verona. Impossibile anche per chi corre a 220 chilometri orari. Sabato mattina sono arrivate segnalazioni pure da Portogruaro: l'Audi sarebbe stata vista sfrecciare sulla Triestina in direzione Nord. Poi elicotteri delle forze dell'ordine sono stati visti tra le 18 e le 19 sopra il Terraglio, nella zona della Favorita, e pure sopra l'autostrada A4, tra Padova Est, Dolo e Villabona.

Insomma, tra social e tv, è diventata una psicosi, ma è il segno anche che i cittadini vogliono aiutare le forze dell'ordine nel difficile compito di bloccare finalmente la banda dal grilletto facile, protagonista già di due conflitti a fuoco con polizia o carabinieri. Anche sabato sera è stata caccia, per ore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento