menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aumento dei pedaggi in autostrada, Autovie Venete: "Concesso un incremento dell’1,88%"

Recuperata l’inflazione programmata e incluse altre variabili legate alla qualità del servizio, alla pavimentazione, al tasso di incidentalità: "Valori tra i 10 e i 30 centesimi"

Anno nuovo e rincari alle porte, previsti anche per i pedaggi autostradali, ma Autovie Venete precisa: "Si tratta di aumenti molto contenuti, fra i dieci e i trenta centesimi di euro, che in alcune tratte, per effetto del meccanismo di arrotondamento, non scattano". Il ministero delle Infrastrutture e Trasporti quest’anno ha concesso un incremento dell’1,88% sulla rete di Autovie Venete, dopo il “congelamento” delle tariffe adottato nel 2015. 

Le componenti della tariffa

La formula utilizzata per il calcolo dei pedaggi, è quella del “price cap” che comprende il recupero dell’inflazione programmata più una serie di variabili legate alla qualità del servizio, alla pavimentazione e al tasso di incidentalità, alle quali si aggiunge quella legata al livello degli investimenti

Il meccanismo degli arrotondamenti

Il decreto del ministero dei Trasporti contiene una norma che riguarda il meccanismo degli arrotondamenti. La norma prevede che fino a 5 centesimi, i prezzi devono essere arrotondati per difetto a zero, oltre i 5 centesimi vanno arrotondati per eccesso a dieci.

La distribuzione 

Non tutto ciò che Autovie Venete incassa resta alla concessionaria. Una parte, pari al 2,5% circa va ad Anas, l’Iva va allo Stato, un’ulteriore quota viene utilizzata a copertura degli investimenti e un’altra è destinata alle spese di manutenzione: dalla gestione degli impianti tecnologici agli interventi più vari (riasfaltature, sostituzione di barriere di protezione, azioni di prevenzione del ghiaccio o di ripulitura dalla neve, potatura delle siepi, sfalcio del verde, rifacimento della segnaletica orizzontale e verticale). Un lavoro costante e impegnativo anche dal punto di vista economico, ma indispensabile per garantire la sicurezza della circolazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

  • Cronaca

    Morto anche il papà del falconiere, Gianni Busso

  • Incidenti stradali

    Grave incidente tra mezzi pesanti in A4: un morto

  • Cronaca

    Un grande parcheggio scambiatore nell'area X-site a Jesolo

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

  • social

    Il gobbo di Rialto e la storia dell'ultimo bacio dei fustigati

  • Ristrutturare

    Bonus mobili 2021: come funziona e come ottenerlo

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento