rotate-mobile
Cronaca Dolo / Autostrada Serenissima

In autostrada con tasso alcolico 5 volte sopra la norma

Il conducente di un autoarticolato ubriaco è stato fermato sabato pomeriggio dagli agenti della polizia stradale all’altezza dell’area di servizio Arino ovest: andava a zig zag, poteva causare l'inferno

Aveva un tasso alcolico oltre 5 volte superiore il limite consentito dalla legge: per questo ieri pomeriggio gli agenti della polizia stradale della sezione di Venezia-Mestre hanno fermato un autista, un 46enne di origini ucraine residente in Italia, all’altezza dell’area di servizio Arino ovest, a Dolo, lungo l'A4.

L'uomo conduceva un autoarticolato percorrendo l'autostrada a zig zag, in direzione Trieste. Fermato e sottoposto a controllo con etilometro, è stato trovato in stato di ebbrezza, nonostante il codice della strada prescriva "tolleranza zero" per i conducenti professionali. La pattuglia era impegnata nella vigilanza autostradale quando ha notato il mezzo che procedeva con andatura irregolare andando tra la prima e la seconda corsia di marcia. In un sabato pomeriggio trafficato come spesso accade in quella tratta, l'uomo poteva causare una tragedia.

La pattuglia della Polstrada si è messa all’inseguimento del tir e l'ha fermato. Sottoposto a controllo non ha avuto scampo: oltre 2,50 grammi per liltro, ben oltre 5 volte il limite consentito per legge, ma che nella sua posizione si aggrava, poiché per il conducente professionale il tasso alcolico deve essere pari a zero. Per l'uomo, sanzionato, è scattato il ritiro della patente. L'intervento della polizia ha evitato conseguenze gravi, sia per l'uomo che per altri utenti. I casi di guida in stato di ebbrezza stanno aumentando, stando alle effrazioni verificate dalle forze dell'ordine, alle multe e ai ritiri di patente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In autostrada con tasso alcolico 5 volte sopra la norma

VeneziaToday è in caricamento