menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Audi reimmatricolata all'estero per evitare il pignoramento: fermo e multa

Un uomo fermato alla guida dalla polizia locale di San Donà. Il comandante Finotto: «Fenomeno in aumento»

Era stato fermato per una inversione di marcia non consentita, eseguita sulla strada regionale jesolana. Gli agenti della polizia locale di San Donà, però, hanno scoperto che c'era qualcosa di più. Da una verifica sul telaio dell'auto, una Audi A6 con targa romena, è stato accertato che il veicolo era stato inizialmente immatricolato in Italia (8 anni fa), per poi essere registrato successivamente in Romania. Questo perché - come è stato appurato - sull'auto gravavano ben quattro fermi fiscali per crediti non riscossi. In pratica la reimmatricolazione era uno stratagemma escogitato dal proprietario per evitare il pignoramento del mezzo.

Multe salate

A quel punto gli agenti hanno sottoposto il veicolo a fermo, elevando sanzioni al conducente per un totale di 2.300 euro. Secondo il comandante Marino Finotto, il fenomeno della circolazione di auto registrate oltre confine e non ancora radiate dal pubblico registro automobilistico «sta assumendo proporzioni preoccupanti, perché cittadini stranieri in prevalenza dell’Est Europa, per evitare il pignoramento delle autovetture da parte delle agenzie di riscossione crediti, reimmatricolano all’estero gli stessi mezzi intestandoli a società o familiari».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento