Mercoledì, 12 Maggio 2021
Cronaca Via Mazzini

Rubano l'auto a Martellago e rispunta a Ballò: maniglie forzate e cavi manomessi

E' successo nel tardo pomeriggio di lunedì. La vecchia Clio si trovava in sosta in via Mazzini a Ballò di Mirano. Viste due persone sospette scappare di corsa. Sul posto i carabinieri

Quell'auto vecchio modello non poteva che risultare sospetta, se non altro perché si vedeva a occhio nudo che almeno una serratura era forzata. Avvicinandosi, poi, tutto è risultato più chiaro: quel veicolo era stato rubato. A "certificarlo" i cavi sotto il volante che erano stati manomessi per accendere il veicolo e allontanarsi il prima possibile. Il rinvenimento poco dopo le 18 di lunedì a Ballò di Mirano, in via Mazzini.

Due persone sospette

Ad accorgersi dell'auto rubata una guardia giurata dei Rangers, intenta in un giro di perlustrazione della zona. Subito dopo sul posto sono intervenuti i carabinieri, che hanno chiamato il carro attrezzi e hanno recuperato il veicolo. Proprio in quei minuti il proprietario della Clio aveva raggiunto la stazione dell'Arma di Martellago, denunciandone il furto. A breve la restituzione del "maltolto". Durante l'intervento della guardia giurata sarebbero stati visti anche due possibili intrusi avvicinarsi per poi fare dietrofront e scappare di corsa, quasi non volessero essere scoperti. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano l'auto a Martellago e rispunta a Ballò: maniglie forzate e cavi manomessi

VeneziaToday è in caricamento