rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca Mirano

Neonata morta a Mirano, l'autopsia conferma il decesso per asfissia

Serviranno ulteriori esami per capire cosa sia andato storto il 27 dicembre scorso nell'ospedale miranese. Il medico legale Cirnelli sarà affiancato da un ginecologo torinese

Confermata la morte per asfissia. La neonata che il 27 dicembre scorso è morta nel reparto di Ostetricia dell'ospedale di Mirano è spirata per le conseguenze della mancanza di ossigeno. Questa la prima verità che arriva dall'autopsia sul corpo della piccola figlia di una coppia di Chirignago, ma per far luce a 360 gradi sulla vicenda sarà necessario attendere i risultati di altri esami di laboratorio sui tessuti della bambina, repertati dal medico legale Antonello Cirnelli, incaricato dal pubblico ministero Stefano Buccini.

Accanto all'anatomopatologo veneziano un noto ginecologo di Torino, come riporta La Nuova Venezia. Spetterà a lui l'esame del tracciato dei battiti cardiaci del feto, per capire se qualcosa è andato storto.

La coppia di Chirignago si era presentata in corsia il 26 dicembre, poiché la madre lamentava forti dolori addominali. I sanitari però l'avevano rimandata a casa rassicurandola. La mattina seguente, però, la coppia torna in ospedale. I dolori persistono e si decide, dopo alcuni esami, di procedere al parto cesareo. Alle 14 la nascita della bambina, poco più tardi il decesso.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neonata morta a Mirano, l'autopsia conferma il decesso per asfissia

VeneziaToday è in caricamento